Menu

Himalaya e Le Sue Tradizioni

0 Comments


Tra le attrazioni più celebri del Nepal c’è sicuramente la catena montuosa dell’Himalaya  (che attraversa anche Cina, India e Bhutan). Destinazione ambitissima dagli amanti dell’avventura e del trekking.
In Nepal, inoltre, si trovano 8 delle 10 montagne più alte del mondo:
  • Everest: 8848 metri
  • Kanchenjunga 8586 metri (3° più alta al mondo)
  • Lhotse 8516 metri (4° più alta al mondo)
  • Makalu 8463 metri (5° più alta al mondo)
  • Cho Oyu 8201 metri (6° più alta al mondo)
  • Dhaulagiri I 8167 metri (7° più alta al mondo)
  • Manaslu 8156 metri (8° più alta al mondo)
  • Annapurna I 8091 metri (10° più alta al mondo)

  • VISITA I SITI UNESCO DEL NEPAL
    Il Nepal possiede la più alta concentrazione di siti UNESCO in base alla superficie.
    Sono ben 4:
    Parco nazionale di Sagarmatha:  include l’Everest e diverse specie faunistiche rare come il panda minore e il leopardo delle nevi.
    Valle di Kathmandu: ricca di templi, piazze, santuari e monumenti. Alcuni di questi hanno subito danni considerevoli durante il terremoto del 2015.
    Parco nazionale reale di Chitwan: tra le poche zone al mondo in cui è possibile incontrare la tigre del Bengala e il rinoceronte asiatico, oltre a un ricchissimo patrimonio floreale.
    Lumbini: il sito religioso dedicato alla nascita di Buddha. Questa zona è sacra per tutti i buddhisti, proprio qui infatti nacque Siddhartha Gautama (Gautama Buddha). Dal 1997 è patrimonio dell’UNESCO e a differenza di molti altri luoghi sacri di varie religioni ha mantenuto intatta la sua struttura senza hotel o attività commerciali, ma solo con un’ampia zona monastica che sorge attorno al complesso principale
CURIOSITÀ SUL NEPAL
Il Nepal è un paese che crede profondamente nelle sue tradizioni e di rituali e dove la spiritualità è una componente fondamentale della vita di ogni giorno.
Sono moltissime le particolarità di questa piccola nazione:
  • Per via del suo particolare calendario “Vikram Samvat” il Nepal è avanti di 58 anni e 8 mesi rispetto al calendario classico.
  • Dal 2008 è diventato una democrazia federale, in passato era una monarchia
  • Possiede l’unica bandiera di uno stato che non ha quattro lati
  • Due cose sono assolutamente da non evitare in Nepal, mangiare con la sinistra e toccare qualcuno in testa.
I percorsi di trekking in Himalaya consentono di raggiungere, mediante percorsi diversificati in base alla difficoltà gli 8000 metri di quota.
Il Tetto del Mondo, meglio conosciuto con il nome di Himalaya, è la catena montuosa per eccellenza lunga 2.400 chilometri che separa India, Pakistan, Nepal, Bhutan, Cina. In questa catena sono racchiuse le quattordici vette più alte del mondo che raggiungono la quota di ottomila metri. Equipaggiati di tanto spirito di adattamento e ottima salute fisica è possibile intraprendere i percorsi di trekking alla scoperta dell’Himalaya.
Sono state studiate modalità di sentieri suddivisi sulla base delle ore si cammino e sul dislivelli che si incontreranno. Una delle tipologie di trekking non molto impegnativo è il passaggio mediante il Nepal, il quale offre paesaggi unici nel loro genere senza grandi pendenze.
La prima cosa da decidere per chi intende affrontare il trekking in Himalaya è la stagione durante la quale recarsi. La nostra estate coincide con la stagione delle piogge, durante la quale è consigliabile recarsi in Nepal, perché lì le precipitazioni scarseggiano.
L’autunno è considerato il periodo migliore per approcciarsi all’Annapurna o all’Everest, ma è anche il più affollato. Quindi da evitare per coloro che sono alla ricerca della meditazione e della spiritualità del luogo.  Durante la primavera, invece queste vette offrono la vista della fioritura dei boschi.
Prima di lasciare il campo base ed intraprendere il percorso di trekking alla scoperta delle cime dell’Himalaya è opportuno controllare di avere nel proprio zaino tutto il necessario per la permanenza ad alta quota.
NEW DELHI, India — Un’enorme stalagmite di ghiaccio, che ogni anno si forma nella grotta del monte Amarnath, a 3.880 metri di quota, nel Kashmir indiano. Ecco cos’è lo Shiva Lingman, letteralmente “simbolo fallico di Shiva”, che ogni estate viene visitato e adorato da migliaia di pellegrini che arrivano lassù con un trekking di tre giorni. Ebbene quest’anno lo Shiva Lingam si è sciolto in anticipo: colpa del caldo e dell’enorme afflusso di visitatori. Ma secondo la leggenda, il dio indiano si sarebbe solamente trasferito nella sua dimora originaria sul monte Kailash, in Tibet.
Il pellegrinaggio allo Shiva Lingam, detto “yatra” dura dal 29 giugno al 13 agosto ed è uno dei più affollati dell’India. Ma anche uno dei più drammatici. Ogni anno è affrontato da centinaia di migliaia di persone, alcune delle quali muoiono nell’avvicinamento: pensate che, quest’anno, sono giunte lassà già 600mila persone e si sono contati 82 morti.
PUBBLICITÀ
inRead invented by Teads
Quando è iniziato il pellegrinaggio quest’estate, lo Shiva era alto 4,6 metri. Un’altezza eccezionale, che però non ha retto al caldo delle ultime settimane e all’enorme afflusso di pellegrini: si parla di 25mila al giorno invece dei 5mila auspicati dagli organizzatori. E così, la scultura naturale di ghiaccio si è completamente sciolta e non esiste più già da alcuni giorni.
Presagio malevolo? A quanto pare no. Secondo la credenza induista, accade semplicemente quando la divinità fa ritorno in anticipo alla sua dimora sul Kailash, in Tibet. Lo scioglimento, tra l’altro, non è così inusuale: pare che l’anno scorso lo Shiva sia scomparso il 30 luglio, mentre nel 1997 addirittura all’inizio del mese.
Secondo le testimonianze raccolte dal Times of India, il fenomeno è accettato come evento naturale dai fedeli: si tratta solamente di aspettare il prossimo anno.
Curiosità dall’Himalaya!
Alla scoperta del popolo senza mariti ai piedi dell’Himalaya!
Un luogo unico al mondo tra il Tibet e il Sud Est della Cina,le donne non si sposano mai,senza però rinunciare alla maternità e a padri responsabili.
I Moso o Mosuo hanno una struttura sociale di tipo matriarcale.Per tutta la vita le donne restano a vivere con i genitori e i figli . Le donne scelgono il compagno con cui fare un figlio:in questo caso il partner che è stato scelto dovrà arrampicarsi ed entrare dalla finestra per stare in intimità con la donna mentre tutti dormono.Come capisce l’uomo di essere stato scelto?
Durante lo svolgimento delle feste popolari e le danze quando la donna solletichera’il suo palmo della mano con il dito indice in segno di risposta
Lui le donerà la sua cintura . Quando vorranno appartarsi la donna appendere cintura fuori dalla finestra,oppure ne parleranno apertamente per prendere accordi . Anche se per loro una relazione amorosa non può durare per sempre si può avere solamente un partner per volta . Nella casa familiare le stanze delle donne restano private mentre gli uomini dormono insieme nelle camerale comuni.Ogni tanto ma non frequentemente se il papà decide di occuparsi dell’educazione dei figli assieme alla mamma deve andare nella casa di famiglia recando dei doni alla matriarcale.Se i doni vengono accettati daranno la possibilità Per lui di fare visita al figlio e quando lo desidera di vivere nella casa . Se ci si separa avviene tutto naturalmente senza litigare.
GUARDA IL VIDEO

Tag:, ,

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: