Menu

Lo yogurt greco dà uno sprint al metabolismo

0 Comments


Lo yogurt, cibo fermentato d’antica origine turca, è un alimento da inserire con frequenza nella dieta, per liberare i tessuti e gli organi vitali dal surplus di scorie che ristagnano nel tubo digerente. Queste tossine, se restano in circolo, poco per volta s’infiltrano nell’organismo in profondità, innescano fenomeni infiammatori e nel tempo si trasformano in ristagni e in grasso; poi, migrando nei tessuti, ne determinano la perdita di tono. Tutti i tipi di yogurt contengono miliardi di fermenti lattici vivi, che rivitalizzano la microflora intestinale: abituarsi a mangiarne un vasetto ogni giorno a colazione ci aiuta a contenere la fame nervosa e migliora l’assorbimento dei nutrienti, a beneficio di tutte le attività metaboliche. Il contenuto di calcio, inoltre, contribuisce a tenere sotto controllo l’appetito. Va detto che lo yogurt nasce dalla fermentazione del latte e il lattosio (lo zucchero principale del latte) in questo prodotto si presenta già scisso in glucosio e galattosio, risultando più digeribile alle persone con intestino sensibile e agli intolleranti.

DONAZIONE

Sostieni Anima Millenaria per la crescita del canale e del blog, per poter ampliare le migliori informazioni dedicate al tuo benessere interiore e anche del tuo corpo.Grazie

€1,00

I vantaggi del tipo “greco”
Più denso e compatto di quello tradizionale, lo yogurt greco esiste sia in versione intera (96 kcal l’etto) che magra (73 kcal per 100 g), che è quasi priva di grassi. Entrambi garantiscono un apporto bilanciato di proteine (tonificanti) e carboidrati (che aumentano il metabolismo), ma il maggior pregio è rappresentato dalla particolare consistenza, che riempie la bocca e lo stomaco e ci regala la sensazione di “mangiare tanto” pur assumendo poche calorie.

data-ad-layout-key="-4c+d7+2h-tv+q0" data-ad-client="ca-pub-8596588421312143" data-ad-slot="2329396741">

È davvero versatile, lo puoi gustate in mille modi!
Grazie al suo sapore neutro, lo yogurt greco si presta come “base” per svariate preparazioni sia dolci che salate. Eccone qualche esempio

Il frullato per gli sportivi
Se fai sport, frulla un vasetto di yogurt greco intero con una banana (ricca di potassio, scongiura crampi e ritenzione) e un bicchiere di latte di mandorle (favorisce sazietà e buonumore). È un drink che dà energia ed è leggero da digerire. Puoi anche usarlo come pasto light.

Per arricchire l’insalatona
Al posto della salsa tonnata, frulla 100 g di yogurt greco magro con 2 filetti di acciuga, una scatoletta di tonno all’olio d’oliva (sgocciolato), un cucchiaio di capperi dissalati, un battuto di timo e una presa di pepe nero. Amalgama bene e usa la salsa per condire.

A colazione al posto del latte
Se hai spesso la pancia gonfia e l’intestino è pigro, consuma lo yogurt greco magro la mattina a colazione in sostituzione del latte aggiungendo un cucchiaio di crusca d’avena, un cucchiaino di sciroppo d’acero e 2 prugne secche precedentemente bollite.

Come antipasto con le verdure
Prima di un pasto, per mangiare meno, gusta uno yogurt greco magro mescolato con verdure a tocchetti (pomodorini, zucchine affettate, ravanelli ecc. ) e condiscilo con olio d’oliva e semi di sesamo: attenua smagliature e cellulite.

Per concludere, al posto del dolce
Se a fine pasto desideri un dessert che non “pesi” troppo sulla bilancia, amalgama un vasetto di yogurt greco magro con un cucchiaino di semi di sesamo, uno di semi di lino e uno di semi di girasole, una tazza piccola di frutti di bosco e un pizzico di vaniglia.

 

Tag:, , ,

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: