Menu

Come funzionano le tavole Ouija?

0 Comments


La tavola ouija  è uno strumento usato per le comunicazioni medianiche, ideato nella metà del XIX secolo e diventato famoso nella metà del XX secolo.

Gli inventori “ufficiali” della tavoletta Ouija furono gli uomini d’affari Elijah J. Bond e Charles Kennard che ebbero l’idea di brevettare una tavoletta con stampato l’alfabeto e metterla in commercio il 28 maggio 1890. Nel 1901 un impiegato di Kennard, William Fuld, rilevò i diritti di sfruttamento della tavoletta parlante, rimettendola in produzione 1901 e dandole il nome “Ouija”.

Esiste la leggenda secondo la quale l’origine della tavoletta ouija sarebbe molto antica e che lo stesso Pitagora l’avrebbe usata per comunicare con il mondo invisibile, ma di tutto questo non esiste alcuna prova.5.jpg

Descrizione

La tavola Ouija è una tavola di legno che ha iscritte: tutte le lettere dell’alfabeto, i numeri da 0 a 9 e delle parole brevi, come “sì”, “no” e “good bye”.

Alcune regole

  • Non usate mai tavola Ouija da soli.
  • Non usate mai la tavola Ouija in luoghi dove si possano riunire degli spiriti, come cimiteri, case infestate e luoghi in cui si sono consumate tragedie.
  • Per proteggervi dagli spiriti, visualizzate in torno al vostro corpo una luce bianca.
  • Trattare sempre gli spiriti evocati con cortesia e rispetto.
  • Non permettere alle forze soprannaturali di contare i numeri o l’alfabeto in senso decrescente, riuscendoci potranno fuggire dalla tavola Ouija.
  • Se la planchette indicherà ripetutamente il numero 8, vorrà dire che è controllata da uno spirito maligno.
  • Se uno spirito maligno dovesse infestare la tavola Ouija, usate il puntatore (o lente) capovolto.
  • Non cercate di bruciare la tavola Ouija per distruggerla: la tavola urlerà e chiunque senta quel grido morirà entro 36 ore.
  • Non fare mai domande riguardo a Dio.
  • Non chiedere un segno della sua presenza,ti metteresti solo nei guai; inoltre non è detto che lo spirito con cui sei in comunicazione sia in grado di farlo.
  • Non chiedere mai in quale giorno o in che modo morirete.

Ci sono diversi tipi di spiriti:

– Giocosi, spiriti che si divertono a fare scherzi e a nascondere oggetti

– Di Protezione, sono spiriti bianchi capaci di proteggere la o le persone che scelgono

– Infestanti, sono gli spiriti più pericolosi che se non controllati possono anche procurare incidenti e segni visibili sul corpo delle persone che li evocano o che vanno ad abitare i luoghi da loro infestati

6

Come si gioca?

  1. Scegliete un medium, solo la persona scelta potrà fare le domande.
  2. Tutti i partecipanti devono mettere l’indice e il medio sulla planchette. Muovete lentamente la planchette in cerchio per far riscaldare la tavola e concentratevi su ciò che volete chiedere. Tenete le dita ben salde sulla planchette, ma senza usare troppa forza; se la tenete troppo rigidamente, farà fatica a muoversi.
  3. Fate un rito d’inizio, qualsiasi cosa va bene( una preghiera, una formula, ecc..)
  4. Cominciate con le domande!
  5. Se state cercando di comunicare con lo spirito di un vostro parente defunto, procurati qualcosa di suo.
  6. Se lo spirito è maligno chiudete al più presto la seduta!

Come chiudere la seduta?

 

Quando avete finito la seduta, è molto importante congedare lo spirito con rispetto.

Fai dire al medium che dovete terminare la seduta e spostate la planchette sulla scritta “ARRIVEDERCI”.

Naturalmente, se hai trovato uno spirito con cui è piacevole conversare, puoi dire a voce “Arrivederci!” e aspettare che lui ti saluti a sua volta tramite la planchette.

Ti è piaciuto l’articolo ? Condividi su i tuoi Social

Sostieni Anima Millenaria con una donazione

Sostieni il canale di Anima Millenaria, con un tuo contributo potremo ampliare le informazioni da inviarti ogni giorno per renderti la vita più sana e felice.Grazie

€5,00

Tag:, , , , , ,

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: