Registrata una misteriosa Onda Sismica che causa Terremoti

una misteriosa onda sismica che ha viaggiato per il mondo, durata più…

No comments

 

L’11 novembre scorso è stata registrata una misteriosa onda sismica che ha viaggiato per il mondo, durata più di 20 minuti. Da allora, ci sono stati una serie di terremoti multicontinentali, dall’Africa all’Asia e all’America.

Schermata-2018-11-30-alle-08.jpg

  Lo strano evento ha avuto inizio a circa 24 chilometri dall’isola francese di Mayotte, situata al largo della costa dell’Africa sud-orientale, dopo di che ha attraversato il continente africano e gli oceani, raggiungendo il Cile, la Nuova Zelanda, il Canada e le Hawaii. Nessun essere umano ha percepito il movimento tellurico, ma lo strano segnale è stato rilevato dai sismogrammi in tempo reale del US Geological Survey. (USGS).

 

La cosa curiosa è che nessuno specialista potrebbe spiegare perché queste onde sismiche si sono verificate. La bassa frequenza e diffusione globale le colloca, infatti, nel campo dell’inusuale.Naturalmente i geologi hanno ipotizzato alcune possibilità, come l’eruzione di un vulcano sottomarino o uno “sciame sismico” sull’isola di Mayotte, tuttavia, tali relazioni non potevano essere dimostrate fino ad ora.

Non sta Mai Ferma
Un romanzo per capire il fenomeno dei terremoti
€ 9,90

Sembra interessante o almeno degno di attenzione, il fatto che da quell’11 novembre 2018 (il numerologicamente potente 11:11, al quale sommando i numeri dell’anno: 2, 0, 1, 8, si ha un’altro 11 ancora!), si è verificata – come se fosse l’ordinata caduta di una fila di tessere del domino – una serie di terremoti in diverse nazioni, principalmente sulle coste. Saranno collegati alle misteriose onde sismiche? È forse il preludio di un mega-terremoto?

  Uno studio pubblicato sulla rivista Journal geologica conclude che l’enorme accumulo di stress tettonico possa far presagire un terremoto di magnitudo almeno 8,5 o più […] in Himalaya, in qualsiasi momento futuro, in un’area di diversi chilometri quadrati che copre la maggior parte delle linee di faglia fragili e dove, negli ultimi 600 o 700 anni, si sono prodotti già molte valanghe e molti cambiamenti sísmici.

seismic-wave-earth-11.png

  Grazie ad uno studio condotto da Roger Bilham dell’Università del Colorado a Boulder e da Rebecca Bendick presso l’Università del Montana a Missoula, presentato nel mese di ottobre dello scorso anno, durante la riunione annuale della Geological Society of America, i ricercatori hanno affermato che la correlazione tra la rotazione della Terra e l’attività sismica è forte, prevedendo un possibile aumento del numero di terremoti intensi nei prossimi anni.

Bilham e Bendick hanno scoperto che la rotazione della Terra si è ridotta diverse volte nell’ultimo secolo e mezzo. E ogni volta questi periodi di tempo sono stati seguiti da altri in cui il numero di terremoti intensi è aumentato.

La Grande Onda
Solo un Incubo o la Profezia di un Futuro alle Porte?

Voto medio su 5 recensioni: Da non perdere

€ 16,50

GUARDA IL VIDEO QUI ⬇⬇

Se ti è piaciuto, Condividi con i tuoi amici, diffondi questo articolo.

SEGUI LA PAGINA FACEBOOK

Sostieni Anima Millenaria con una donazione

Sostieni il canale di Anima Millenaria, con un tuo contributo potremo ampliare le informazioni da inviarti ogni giorno per renderti la vita più sana e felice.Grazie

€5,00

 

google_ad_client: "ca-pub-8596588421312143", enable_page_level_ads: true });

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.